20.2 C
Italia
giovedì, Ottobre 6, 2022

14 modi in cui il cibo di McDonald’s è diventato più sano nell’ultimo decennio: mangia questo, non quello

Mickey D’s ha una storia complicata *ehm* quando si tratta di qualità e salubrità del cibo, dalle torte di mele con date di scadenza discutibili e macchine per milkshake sporche, agli albumi spruzzati con una tonnellata di burro.

Tuttavia, il gigante del cibo ha anche preso più di qualche passo per cambiarlo. “Più che mai, le persone si preoccupano del loro cibo: da dove viene, cosa contiene e come viene preparato”, ha detto qualche anno fa Mike Andres, ex presidente di McDonald’s USA. “Stiamo apportando modifiche per garantire che il cibo di cui siamo orgogliosi sia il cibo che i nostri clienti amano e si sentono bene a mangiare, e rimaniamo impegnati nel nostro continuo viaggio alimentare da McDonald’s”.

Non solo McDonald’s ha reso il suo cibo più sano, ma la catena ha fissato obiettivi sostenibili e ambientali in tutta l’azienda, influenzando altri ristoranti a fare lo stesso.

Con queste recenti modifiche alle ricette di base, alle pratiche alimentari e alle strategie di advertising, McDonald’s sembra andare nella giusta direzione. Continua a leggere per scoprire come la catena è diventata più sana nell’ultimo decennio.

E non perdere 7 catene di Steakhouse con la migliore carne di qualità in America.

ZikG/Shutterstock

Dal 2012, McDonald’s ha sostituito gran parte del cibo negli Completely happy Meal con versioni più salutari. Ciò embrace lo scambio del succo di mela Minute Maid con il succo di mela biologico Sincere Youngsters, che ha il 45% in meno di calorie e metà del contenuto di zucchero. La catena ha anche rimosso la soda dalle schede dei menu di Completely happy Meal e ha aggiunto acqua in bottiglia come opzione.

A ogni Completely happy Meal sono state aggiunte fette di mela, che rappresentano più gruppi di alimenti, e le patatine fritte sono state sostituite con una porzione a misura di bambino, diminuendo della metà le calorie e il sodio. Tutti gli Completely happy Meal ora sono 600 calorie o meno.

buon pasto
Shutterstock

Non solo McDonald’s ha cambiato cosa c’è dentro un Completely happy Meal, ma si è anche impegnato a commercializzare l’articolo popolare in un modo che incoraggi i bambini a fare scelte più sane. Secondo il McDonald’s World Completely happy Meal Targets: 2020 Progress Report, “il 100% degli annunci mostrati ai bambini nei 20 principali mercati che mostravano le voci del menu Completely happy Meal contenevano acqua, latte o succhi come bevanda e frutta, verdura o latticini come a parte.”

McDonald’s mira a pubblicizzare pasti equilibrati per i bambini e l’83% dei pacchetti Completely happy Meal mostrati negli annunci per bambini nel 2019 soddisfaceva i seguenti rigorosi criteri nutrizionali: 600 calorie max, 10% di calorie da grassi saturi, 10% di calorie da zuccheri aggiunti e 650 milligrammi o meno di sodio.

Buon pasto McDonald's
Per gentile concessione di McDonald’s

I genitori devono sapere cosa mangiano i loro figli e McDonald’s lo ha reso molto più facile nel corso degli anni. Secondo il McDonald’s World Completely happy Meal Targets: 2020 Progress Report, 12 dei 20 principali mercati McDonald’s hanno fornito informazioni nutrizionali full per Completely happy Meal Bundles sui loro siti Net nel 2019. Il rapporto ha anche rilevato che 7 dei 10 principali mercati con app cell sono stati visualizzati completi informazioni nutrizionali per Completely happy Meal sull’app.

mcdonalds mcnuggets
Per gentile concessione di McDonald’s

Un cambiamento positivo sia per i bambini che amano gli Completely happy Meal che per gli adulti che amano i McNuggets: la catena ha rimosso i conservanti artificiali dall’amato pollo nel 2016. Secondo Il Chicago Tribune, McDonald’s ha fatto questo passo per soddisfare i clienti che cercano cibi più sani e freschi. I McNuggets sono attualmente realizzati con carne di petto di pollo al 100%, ma dopo essere stata cotta, la carne di pollo costituisce solo il 45% delle crocchette, mentre il restante 55% è composto da pastella, condimento e olio.

hamburger mcdonald
Per gentile concessione di McDonald’s

Il Large Mac è diventato più sano nel 2018, quando McDonald’s ha annunciato che i suoi hamburger non sarebbero più stati realizzati con conservanti artificiali, aromi artificiali e colori aggiunti da fonti artificiali. “Sappiamo che le scelte di qualità sono importanti per i nostri clienti e questo ultimo cambiamento positivo ai nostri hamburger classici dimostra il nostro impegno nel guidare il cliente e costruire un McDonald’s migliore”, ha affermato il CEO Chris Kempczinski.

mcdonalds mcmuffin
Per gentile concessione di McDonald’s

Forse non ti sei nemmeno reso conto che, in passato, il McMuffin non aveva del vero burro. Ma ora lo fa! Nel 2015, McDonald’s ha annunciato che stava scambiando margarina liquida con vero burro su muffin, biscotti e bagel inglesi nel menu della colazione.

Farina d'avena McDonald's
Per gentile concessione di McDonald’s

McDonald’s Fruit & Maple Oatmeal ha iniziato a offrire questa opzione per la colazione più sana nel 2014. Secondo Novità del minimarketla dott.ssa Cindy Goody, Head of Elements & Diet di McDonald’s, ha affermato che la voce di menu è stata aggiunta per rendere più facile per i clienti mangiare cereali integrali e frutta.

L’articolo ha 320 calorie con due porzioni di avena integrale, panna, zucchero di canna, mele rosse e verdi, mirtilli rossi e uvetta. Curiosità: questo è uno degli ordini di ristoranti della catena preferiti da Olivia Rodrigo!

mcplant di mcdonald
McDonald’s / Fb

Con così tante persone che si rivolgono a diete vegane a base vegetale, non sorprende che McDonald’s abbia seguito la tendenza. Il McPlant è realizzato con un tortino a base vegetale, sviluppato in collaborazione con Past Meat.

Al momento è disponibile solo in ristoranti selezionati, ma secondo McDonald’s, il staff culinario “l’ha inchiodato”, quindi speriamo di vederlo presto a livello nazionale.

uova in cartone
Shutterstock

Nel 2015, McDonald’s ha fissato l’obiettivo di utilizzare solo uova prive di gabbie entro il 2025. Nel 2019, il gigante alimentare ha riferito che il 33% della sua fornitura di uova period ora sprovvista di gabbie.

Non solo gli allevamenti senza gabbie offrono condizioni di vita migliori per i polli, ma quei polli possono produrre uova che contengono più vitamina D rispetto advert altre uova. Uno studio del 2014 ha mostrato che le galline allevate all’aperto senza gabbie producevano uova con maggiori quantità di vitamina D3, che supporta la forza e l’immunità delle ossa.

McDonald's grande mac
Shutterstock

Nel 2016, McDonald’s ha annunciato un cambiamento chiave ai suoi panini: niente più sciroppo di fruttosio. Secondo Insider, la catena ha scambiato lo sciroppo di mais advert alto contenuto di fruttosio con un altro dolcificante dopo aver sentito le preoccupazioni dei clienti sull’ingrediente originale. I nuovi panini sono ora utilizzati per Large Mac, Quarter Pounders, hamburger, cheeseburger, Filet-O-Fish e panini McChicken.

mcdonald colazione salsiccia uovo formaggio mcgriddle
Per gentile concessione di McDonald’s

Nel 2016 il gigante alimentare ha annunciato che avrebbe rimosso i conservanti artificiali dalle voci del menu della colazione, tra cui polpette di salsiccia, uova in stile frittata su McGriddles, panini per la colazione e uova strapazzate sui piatti della colazione.

panino con pollo mcdonalds
Shutterstock

La catena di quick meals ha regolamentato l’uso di antibiotici dal 2003, ma nel 2017 l’azienda ha sviluppato una politica sugli antibiotici aggiornata per “preservare l’efficacia degli antibiotici in futuro attraverso pratiche etiche oggi”, secondo un rapporto.

Uno degli obiettivi principali della politica è eliminare entro il 2027 gli antibiotici, definiti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come Highest Precedence Crucial Necessary Antibiotics (HPCIA), da tutta la sua fornitura di polli in tutto il mondo. McDonald’s ha riferito che l’uso di HPCIA è già stato eliminato in Australia, Brasile, Canada, Europa, Giappone, Corea del Sud e Stati Uniti.

La catena ha anche creato una strategia per gli antibiotici per la carne bovina nel 2018 e ha condotto check pilota globali per comprendere e perfezionare l’uso di antibiotici, come riportato in McDonald’s Beef and Dairy Beef Antibiotic Coverage marzo 2022. Ulteriori aggiornamenti sugli obiettivi e gli obiettivi specifici degli antibiotici per la carne bovina sono previsti verso la positive 2022, ma la catena è un po’ in ritardo rispetto al programma in quanto gli obiettivi di riduzione avrebbero dovuto essere fissati nel 2020.

mcdonald
Shutterstock

Il cambiamento climatico è stato in prima linea nelle nuove politiche per le catene di quick meals e McDonald’s non fa eccezione.

“Nel 2021, abbiamo aderito alla campagna delle Nazioni Unite Race to Zero, impegnandoci a mettere McDonald’s sulla strada per emissioni nette zero entro il 2050”, ha annunciato lo scorso anno la catena.

Ciò significa ridurre e compensare le emissioni dei suoi ristoranti, sedi aziendali e quelle create dai suoi accomplice agricoli e della catena di approvvigionamento. McDonald’s si è unito a oltre mille altre società che hanno anche preso impegni simili per ridurre le emissioni di gasoline serra, come Nestlé, Kraft Heinz e Starbucks.

Il ristorante a energia zero di mcdonald's
Per gentile concessione di McDonald’s

Dicono che Disney World sia magico e potrebbe esserlo. Nel 2020, McDonald’s ha debuttato con un ristorante a energia zero netta primo nel suo genere presso il Walt Disney World Resort di Orlando, in Florida. La posizione unica crea tutta la sua energia rinnovabile in loco, coprendo il 100% del suo fabbisogno energetico annuale.

C’è un tetto a pannelli solari, un sistema energetico automatizzato e persino elementi educativi adatti alle famiglie che insegnano ai clienti l’energia rinnovabile.

Fonte

ULTIME NOTIZIE
Articoli Correlati