20.4 C
Italia
venerdì, Ottobre 7, 2022

Accademia Siciliana della Pizza a Pozzallo: la scelta vincente per gli aspiranti pizzaioli

L’Accademia Siciliana della Pizza si conferma sempre più in ambito regionale un sicuro e affidabile approdo per chi determine di frequentare un corso per pizzaiolo.

Difatti in un momento storico in cui lanciarsi nel mondo del lavoro non è un’impresa così semplice, come poteva esserlo in passato, la frequentazione di uno stage formativo per apprendere l’arte bianca legata al mondo della pizza, apre infatti la strada a una professione con ottime prospettive di riuscita e di crescita.

L’Accademia che ha la sede centrale a Pozzallo e numerose succursali in ambito regionale, è stata fondata da Giuseppe Scala che riveste il ruolo di istruttore e presidente. Dopo un lavoro incessante che ha creato una diffusione capillare in tutto il territorio regionale, oggi si rivela per i tanti giovani che si approcciano al mestiere di pizzaiolo, la soluzione più proficua per sviluppare la carriera dei propri sogni.

LEGGI ANCHE: Giuseppe Scala: “La mia accademia protagonista di una pizza contemporanea ma siciliana”

A determinare il successo della struttura formativa è stata anche l’intuizione di Giuseppe Scala di legare l’immagine e l’attività dell’Accademia advert affermate aziende agroalimentare siciliane depositarie della tradizione secolare siciliane della preparazione artigianale dei prodotti utilizzati per la farcitura delle pizze, conservandone aromi e profumi.

La fortuna risiede nel fatto che la provincia Iblea è terra di ortaggi e partendo dal pomodoroelemento essenziale e ingrediente base d’eccellenza per preparare una pizza di qualità, la scelta è ricaduta su quanto di meglio il territorio potesse esprimere: l’azienda Casa Morana. Da subito si è stabilito tra il titolare dell’azienda, Giuseppe Morana e Giuseppe Scala, fondatore e direttore dell’Accademia Siciliana della Pizza, la condivisione di un progetto che prima di essere imprenditoriale ha avuto una chiara impronta culturale, fondata sulla rivalutazione e valorizzazione dei valori della sicilianità, intesa come genuinità e originalità dei sapori e delle fragranze.

giuseppe morana
Giuseppe Morana, titolare dell’azienda produttrice del marchio “Casa Morana”

LEGGI ANCHE: Giuseppe Morana, un produttore visionario che ha cambiato le sorti dell’oro rosso siciliano

Casa Morana per venire incontro alle esigenze di pizzaioli e chef – sempre più attenti all’utilizzo di prodotti senza l’aggiunta di additivi o conservanti, genuini e naturali, qualitativamente superiori, – ha creato una linea apposita la Restaurant Linecaratterizzata dalla riproposizione dei gusti e sapori di una volta della migliore tradizione siciliana. La sinergia tra le due realtà e quindi l’utilizzo dei prodotti di assoluta qualità per la farcitura delle pizze ha consentito ai nuovi aspiranti pizzaioli o ai pizzaioli che si vogliono specializzare di poter trasferire l’amore per il territorio e nello specifico per la Sicilia e i variegati prodotti freschi che fornisce.

Il percorso formativo presso l’Accademia consente di forgiare la nuova figura del pizzaiolo che non deve essere solo bravo a fare la pizza ma deve essere una persona di cultura e preparata con una visione di insieme che spazia dall’attenta conoscenza delle materie prime fino a tutte le tecniche di preparazione che rendono la pizza un cibo unico nel suo genere. Un mestiere e una prospettiva lavorativa che alletta sempre più giovani anche perché fortunatamente la professione del pizzaiolo oggi ha acquisito una maggiore dignità e ripaga di tutti i sacrifici e le rinunce richiesti.

peppe scala accadeemia
Giuseppe Scala fondatore dell’Accademia Siciliana della Pizza

A questo ha contribuito in maniera determinante il lavoro svolto dall’Accademia Siciliana della Pizza che fornisce un ciclo di formazione che partendo dalla conoscenza tecnico-scientifica delle materie prime e delle attrezzature più adeguate al raggiungimento degli obiettivi aziendali, mette il pizzaiolo nella condizione di raggiungere livelli produttivi e innovativi, in grado così di rispondere alle richieste del mercato in continua evoluzione.

Il lavoro degli istruttori – essi stessi gestori e titolari di pizzerie e quindi in grado di traferire, con precisione e dovizia di dettagli, tutto quello che riguarda la gestione di una pizzeria, – oltre advert incentrarsi sulla qualità degli impasti è orientato a sottolineare l’importanza strategica dell’assoluta qualità dei prodotti e servizi e della necessità di garantire la sicurezza alimentare lungo tutta la filiera produttiva scegliendo in partenza un’ottima materia prima e trattarla il meno possibile senza alterarne le proprietà organolettiche.

Ed è così che l’esperienza diretta sul campo aiuta a conoscere in maniera più approfondita i tanti segreti che si nascondono dietro l’arte di fare la pizzauna vera e propria cultura che, partendo dal meglio della tradizione Made in Sicilyha subito significative evoluzioni nel tempo, fino al punto da divenire una pietanza sempre più ricca e aperta ai più interessanti spunti di creatività culinaria.

© Riproduzione riservata

Fonte

ULTIME NOTIZIE
Articoli Correlati