20.4 C
Italia
venerdì, Ottobre 7, 2022

Due donne hanno deciso di progettare un marchio alimentare bello ma salutare

Due donne della Carolina del Nord vogliono che le barrette di cioccolato siano addolcite con i datteri, non con lo zucchero. Ma non stanno prendendo la strada del cibo salutare. Questi sono bar visivamente sbalorditivi pensati per essere assaporati.

Kathryn Shah e Sarah Bell hanno lavorato per anni in beni di lusso, cibo, bellezza e CPG presso marchi come Harry’s Grooming, Unilever e LVMH prima di lanciare Spring & Mulberry.

Ma per Shah è stato un viaggio in India through Dubai che sarebbe poi diventato l’ispirazione per la loro startup. Sulla strada per la sua festa di fidanzamento a Mumbai, Shah e suo marito si sono fermati a Dubai. Qui ha visto come i datteri venivano confezionati advert arte e trattati come un regalo celebrativo. Period in netto contrasto con la ricerca di datteri in un bidone della rinfusa a casa negli Stati Uniti. “Ed period nel 2012, quindi un bel po’ di tempo fa. Ma l’ho sempre ricordato e l’ho parcheggiato in fondo alla mia mente”, cube.

Sfortunatamente, Shah ha attraversato un periodo di prova dopo essersi sposata; le è stato diagnosticato un cancro al seno. Mentre cercava remedy e guariva il suo corpo, si è rivolta al cibo per aiutarla a riprendersi. “Dovevo davvero mettere in pausa la mia vita e concentrarmi solo sulla salute. In questo momento mio marito ha iniziato a cercare modi olistici per migliorare i risultati del mio trattamento e la medicina occidentale che stavo assumendo con gli alimenti”.

I due hanno trovato una ricerca scientifica on-line che suggerisce un legame tra l’alto consumo di zucchero e la crescita del tumore, cube. Così, Shah è diventata più consapevole degli zuccheri che stava assumendo, anche quelli nascosti negli ingredienti di tutti i giorni. Fu allora che ricordò anche i datteri meravigliosamente confezionati di Dubai come un dolce salutare a cui poteva rivolgersi quando aveva voglie.

Da allora andare a basso contenuto di zucchero è diventato uno stile di vita per lei. “Non c’period nulla sul mercato che mi sentisse controllato tutte le scatole, ed period fatto di ingredienti interi che potevi semplicemente acquistare così com’è”, cube. Inoltre, un prodotto, sostiene, sembrava un regalo di lusso.

“Siamo così entusiasti di mostrare ai consumatori come gustare dolci che non utilizzano zucchero raffinato o l’ultimo sostituto dello zucchero di moda. C’è così tanta dolcezza naturale là fuori – datteri confettura, pollini floreali, cacao ricco, spezie piccanti – che portano una varietà di sapori e un livello di finezza alle nostre barrette. Vogliamo invitare i consumatori a esplorare un mondo di dolci oltre lo zucchero che offre esperienze di gusto interessanti, sfumate e sofisticate”.

Così hanno iniziato con le barrette di cioccolato zuccherate con datteri. E per ottenere il loro secondo ingrediente più importante, il cacao, si sono rivolti a Suhum, in Ghana. Sia Shah che Bell avevano trascorso del tempo in Ghana dopo il faculty, quindi avevano un legame personale, cube. Ma soprattutto, Suhum period una regione di coltivazione del cacao nota per essere biologica e biodinamica, valori agricoli che risuonavano con l’approccio bean-to-bar del marchio per ingredienti semplici e di alta qualità.

“Qui gli agricoltori fanno parte di una cooperativa. E hanno guadagnato il 40 percento in più rispetto al premio biologico e del commercio equo e solidale messi insieme per il loro ultimo raccolto”, spiega Shah. “Abbiamo ritenuto importante avere un rapporto diretto con gli agricoltori e questi sono agricoltori che pensano davvero alla terra e alla comunità”.

I datteri biologici medjool, nel frattempo, provengono da Woodspur Farms nella Coachella Valley in California. Per gli altri ingredienti che adornano le loro barrette, Shah e Bell hanno fatto un po’ di degustazioni, cercando di trovare artigiani per ogni ingrediente. Advert esempio, usano i sali della Jacobsen Salt Co. in Oregon, così come il loro polline d’api dalla loro impresa di miele. Per il peperoncino, si rivolgono a Spicewalla, un altro marchio della Carolina del Nord.

Sebbene i due si siano lanciati con il cioccolato, non si vedono fermarsi lì. La visione più ampia è quella di essere un’azienda alimentare con un assortimento di prodotti, tutti attenti alla salute. “Tutto ciò che abbiamo usato è naturale, ingredienti integrali e per lo più biologici qui”, ripete Shah.

Sebbene i bar siano costosi, sono progettati per essere una delizia indulgente. Ovviamente si potrebbe prendere un appuntamento o due per uno spuntino dolce, ma se l’obiettivo è avere una tavoletta di cioccolato elevata, è qui che entrano in gioco la primavera e il gelso. In futuro, Shah spera che possano fare opzioni più convenienti come bene, mentre espandono i loro affari.

Advert oggi, Shah e Bell hanno autofinanziato questa impresa con il supporto di familiari e amici, ma non sono esclusi dall’concept di raccogliere capitali. “In questo momento, siamo interessati al bootstrapping e lasciarlo crescere organicamente, ma vediamo”, cube Shah.

Fonte

ULTIME NOTIZIE
Articoli Correlati