9 C
Italia
sabato, Febbraio 4, 2023

Le colture coltivate con l’agricoltura rigenerativa sono più sane, rileva uno studio

Breve immersione:

  • Il cibo coltivato utilizzando pratiche di agricoltura rigenerativa ha un contenuto nutrizionale più elevato, secondo un nuovo studio dell’Università di Washington pubblicato sulla rivista scientifica PeerJ. L’agricoltura rigenerativa è un modo per ripristinare il suolo e l’acqua utilizzati per la produzione alimentare e ridurre i cambiamenti climatici attraverso pratiche che includono l’aumento della biodiversità del suolo e l’aggiunta di colture di copertura per mantenere il carbonio nel suolo. Le aziende agricole che si sono impegnate in pratiche affiliate all’agricoltura rigenerativa per 5-10 anni hanno prodotto cibo più nutriente con quantità maggiori di vitamine, minerali e sostanze fitochimiche.
  • Lo studio ha raccolto dati da 10 numerous fattorie in tutto il paese con numerous proprietà climatiche e del suolo. Il suolo delle fattorie con agricoltura rigenerativa aveva quantità di nutrienti maggiori rispetto alle vicine fattorie tradizionali. Secondo i ricercatori, manzo e maiale allevati con tecniche di pascolo rigenerativo avevano livelli più elevati di acidi grassi omega-3 rispetto alla carne coltivata in modo convenzionale.
  • Mentre i ricercatori notano che i risultati sono preliminari a causa della piccola dimensione del campione del suolo analizzato, i risultati potrebbero portare un maggiore interesse per l’agricoltura rigenerativa sia da parte dei produttori di CPG che dei consumatori.

Approfondimento sull’immersione:

Questi risultati seguono anni di ricerca sul contenuto nutritivo del suolo nelle fattorie americane. Poiché negli ultimi decenni gli agricoltori hanno prodotto raccolti più elevati, la densità nutritiva del cibo è diminuita, secondo i ricercatori Chico della California State College. Uno studio dell’Università del Texas advert Austin che ha monitorato i dati dell’USDA tra il 1950 e il 1999 ha rilevato che il contenuto di fosforo, ferro, calcio, proteine, acido ascorbico e riboflavina nelle colture è diminuito nel corso degli anni dal 9% al 38%.

La scienziata del suolo Christine Jones, citata nello studio della CSU, ha affermato che la minore nutrizione dei prodotti odierni coltivati ​​in modo convenzionale deriva dal suolo non biologicamente attivo che “non favorisce l’assorbimento dei nutrienti”. Livelli elevati di lavorazione del terreno per conto degli agricoltori, secondo Jones, rimuovono i nutrienti e lasciano il terreno nudo tra le colture che vengono piantate.

Secondo i ricercatori dell’Università di Washington, le pratiche agricole rigenerative che migliorano la varietà di batteri e funghi all’interno del suolo possono rendere il cibo più denso di nutrienti. La salute del suolo è collegata a proprietà tra cui microbi e funghi che potenziano gli elementi sani nelle colture, ha affermato David Montgomery, autore principale dello studio dell’Università di Washington in una dichiarazione di accompagnamento. Montgomery ha affermato che il miglioramento del suolo può portare a significativi benefici per la salute dei consumatori.

“La biologia del suolo è stata davvero la parte che è stata trascurata nel passaggio a un’agricoltura advert alta intensità chimica”, ha detto Montgomery. “Può darsi che una delle nostre maggiori leve per cercare di combattere la moderna epidemia di malattie croniche nella salute pubblica sia ripensare alla nostra dieta e non solo a ciò che mangiamo, ma a come la coltiviamo”.

L’alone di salute del cibo coltivato in modo rigenerativo potrebbe renderlo più attraente, ma concentrarsi su quell’aspetto potrebbe rivelarsi controverso senza ulteriori show a sostegno. Alcuni accademici hanno messo in dubbio i presunti benefici per la salute dei prodotti biologici, un gruppo alimentare considerato più sano dalla maggior parte dei consumatori secondo Pew Analysis. I ricercatori del weblog sulla salute dell’Università di Harvard hanno affermato che mentre gli alimenti biologici sono generalmente più sicuri, con livelli di fosforo più elevati e meno pesticidi, ci sono scarse show che offrano livelli più elevati di nutrienti, compresi i minerali. Hanno citato uno studio del 2012 pubblicato su Annals of Inner Medication che ha trovato show che gli alimenti biologici non sono significativamente più nutrienti delle loro controparti coltivate convenzionalmente.

Nonostante ciò, l’alone di salute del cibo biologico porta alla sua continua crescita. Le vendite di prodotti biologici hanno superato i 9 miliardi di dollari nel 2021, dopo aver registrato una crescita significativa dall’inizio della pandemia.

Negli ultimi anni i CPG alimentari hanno abbracciato le pratiche rigenerative come un modo per segnalare il loro impegno nei confronti dei problemi di sostenibilità, ma ricerche come quella dell’Università di Washington potrebbero renderlo attraente anche come un modo per corteggiare i consumatori attenti alla salute. Tuttavia, affinché l’agricoltura rigenerativa si dimostri più sana, è necessaria una ricerca più continua per documentarne gli impatti nelle regioni in crescita, come notato dai ricercatori dell’Università di Washington. In questo modo, ricercatori e agricoltori possono valutare quanto siano significativi i suoi miglioramenti nutrizionali.

Fonte

ULTIME NOTIZIE
Articoli Correlati